+39 049 825 6718
info@mobiliereok.it

Progettazione del soggiorno: mettere il cliente al centro

Home » Progettazione del soggiorno: mettere il cliente al centro

Progettazione del soggiorno: mettere il cliente al centro

Il soggiorno è da sempre il cuore della casa. La stanza principe dove ci si rilassa, dove si accolgono gli amici e i parenti, dove si discute, dove si guarda la televisione o si legge un libro. Una stanza dalle molteplici funzioni e dalle molteplici sfaccettature.

Come rappresentare tutte queste funzioni e unirle in uno stile unico?

La scelta è difficile ma quando si progetta il soggiorno bisogna avere in mente qual è il suo compito nella casa che si sta andando a progettare.

Living come zona relax

Se per voi la principale funzione del soggiorno è il relax, bisogna delimitare primariamente l’area attraverso o dei mobili come una libreria o con un tappeto. Questo permette di definire e delimitare la vostra oasi di pace. In questa zona andrete quindi a posizionare sicuramente i divani e le poltrone con un tavolino utile per posare il vostro libro o il telecomando. L’utilità e la comodità nella progettazione di questo spazio la fanno da padrone, cercando il massimo comfort nella vostra zona living. L’utilizzo di colori tenuti e color pastello aiuterà il relax, evitate quindi colori accesi o troppo carichi. Aggiungete sempre qualche funzionalità extra che vi potrà coccolare come ad esempio un impianto stereo performante o una poltrona reclinabile.

Living come zona svago

Il divertimento e le sviluppo dei vostri hobby sono importanti fattori che possono decidere la progettazione del vostro soggiorno. Se sei un appassionato di cinema, la tua zona living avrà al centro lo schermo di una televisione e una configurazione dei divani e delle poltrone per avere la migliore visione possibile e l’audio perfetto. Se invece la zona living è il luogo d’incontro con gli amici si sacrificherà una configurazione ottimale per far spazio alla comodità e alla possibilità di ospitare numerose persone. A divani grandi si preferiranno spazi condivisi con una maggiore presenza di sedie. La personalizzazione del living dipende dal proprio hobby e un interior designer esperto saprà consigliare sicuramente la giusta configurazione per ottenere il massimo. I muri e gli accessori in questo caso avranno colori vivi e con una illuminazione adeguata così da rendere il soggiorno un luogo accogliente e vivo.

Progettazione area living

Living come zona da vivere

Una visione che mette al centro della casa la zona soggiorno, il cuore dell’abitazione che diventa l’area living è forse la più difficile esperienza progettistica. Il soggiorno diventa l’incrocio di tutta l’abitazione una parte relax, una parte in cui incontrare amici, una parte per anche lavorare. La difficoltà è rendere l’ambiente unico ma al contempo ad ogni sezione una sua sfumatura e originalità. In questo caso si può giocare con i mobili attraverso cassapanche, librerie e cassettiere si può suddividere l’ambiente senza chiuderlo creando delle sottosezioni del soggiorno per poter ad esempio lavorare, ascoltare musica o guardare la televisione.

Il soggiorno è forse quindi la camera della casa più personale, è quella che rispecchia maggiormente il modo d’essere della persona che vive veramente quell’ambiente. Un bravo progettista d’interni ricercherà la soluzione che più si adatta al proprio cliente estraendo i bisogni consci e inconsci attraverso sia delle domande ma anche grazie all’esperienza che può dare lo show-room. Nel creazione del area living, come in generale della casa bisogna mettere al centro il cliente, con le proprie necessità, bisogni e sogni.

Sommario
Progettazione del soggiorno: mettere il cliente al centro
Articolo
Progettazione del soggiorno: mettere il cliente al centro
Descrizione
Il soggiorno è l'ambiente più versatile della casa. Per questo mettere al centro chi vivrà questo ambiente è essenziale. Una progettazione del soggiorno deve partire proprio da questo.
Autore
Editore
Mobiliere OK
Logo del editore
By |2018-10-29T09:12:08+00:00ottobre 29th, 2018|Articoli|0 Comments