+39 049 825 6718
info@mobiliereok.it

La personalizzazione nell’arredamento: la cucina

Home » La personalizzazione nell’arredamento: la cucina

La personalizzazione nell’arredamento: la cucina

I clienti sono cambiati. I gusti sono cambiati. I bisogni sono cambiati.
Le famiglie moderne hanno sviluppato conoscenze e stili diversi. Grazie all’avanzamento dell’industria, alla robotica e al fenomeno della mass customization, l’offerta di prodotti è sempre più vasta.
Questo nuovo approccio produttivo riesce a fornire prodotti personalizzati a un elevato numero di clienti a prezzi ragionevoli. Questo però richiede alle imprese produttrici tre pratiche fondamentali:

  1.  Un contatto diretto con i clienti per avere da loro informazioni sui loro gusti e per ottimizzarne la customer experience;
  2.  Una flessibilità produttiva che permetta di adattare il prodotto e personalizzarlo secondo le indicazioni del cliente;
  3.  Un processo di flusso informativo che porti un match perfetto o perfettibile tra cliente (potenziale) e impresa.

Un’offerta profonda e personalizzata nel settore arredamento è diventata fondamentale e determinante per competere nel mercato. La standardizzazione ormai è un semplice ricordo del passato. La clientela, non solo quella di fascia alta o medio-alta, desidera avere il proprio spazio privato arredato in maniera unica e personale. Avere i propri ambienti non solo del colore e dello stile scelto, ma anche disposti e attrezzati per i propri hobby, interessi o attitudini.

Come personalizzare gli ambienti non aumentando troppo il costo?

L’esempio più rilevante è la cucina. Ambiente che ha funzioni precisi ma al tempo stesso si è evoluto in un nuovo contesto di spazio da vivere. Troviamo quindi delle novità:

  • L’isola o la penisola: spazi funzionali per i pasti veloci e per creare un ambiente dove è possibile usare maggiormente i piani di lavoro per inventare e provare nuove ricette;
  • Il colore e i contrasti: le scelte cromatiche sono importanti. Una cucina vive di contrasti e di colori. Scegliere ad esempio una finitura legno per i frontali e inserendo una nota di colore laccata in alcune posizioni può creare un effetto armonico e gradevole;
  • La personalizzazione dei mobili: ambienti funzionali e pratici rendono la cucina perfetta. Immedesimarsi nel fruitore della cucina stessa permetterà di scegliere soluzioni ideali. Un esempio? Usare i meccanismi estraibili per sfruttare gli angoli morti della cucina.

Personalizzazione della cucina e dello schienale

  • La decorazione degli elementi d’arredo: per rendere veramente una cucina unica si può dare un tocco originale realizzando elettrodomestici su misura, con una colorazione e un disegno dal solito oppure usare lo spazio tra pensili e basi per inserire un paraschizzi personalizzato grazie a un pannello di pochi millimetri.

Bisogna ricordarsi sempre che la stanza sarà vissuta da persone e che è per questi clienti e per le loro necessità la cucina va costruita. Ascoltarne i bisogni, capirne le necessità e sentire le loro preoccupazioni trasformando tutto questo in un progetto unico, dal design personalizzato e dall’alta funzionalità.

Sommario
La personalizzazione nell'arredamento: la cucina
Articolo
La personalizzazione nell'arredamento: la cucina
Descrizione
Un’offerta profonda e personalizzata nel settore arredamento è diventata fondamentale e determinante per competere nel mercato. La standardizzazione ormai è un semplice ricordo del passato. La clientela, non solo quella di fascia alta o medio-alta, desidera avere il proprio spazio privato arredato in maniera unica e personale.
Autore
Editore
Mobiliere OK
Logo del editore
By |2018-11-05T09:20:13+00:00novembre 5th, 2018|Articoli|0 Comments